Articoli

prevenzione cardiovascolare

La prevenzione cardiovascolare: controlli periodici dal cardiologo

Sono una paziente del Dott. Romano, non perchè abbia particolari problemi, ma perchè credo nella prevenzione cardiovascolare e, pertanto, faccio controlli periodici. Mi piace confrontarmi con lui, perche’ approfondisce ogni aspetto della salute non solo quelli inerenti la prevenzione cardiovascolare e non lascia nulla al caso. Infatti e’ sempre andato oltre rispetto a cio’ che ci si aspetta da una normale visita cardiologica.

Visto la mia esperienza positiva, anche i miei cari sono seguiti da oltre dieci anni da Massimo che è diventatato per noi un punto di riferimento, oltre che per la cura e la prevenzione cardiovascolare, anche per consigli sulla salute in generale.

É sempre con immenso piacere che parlo di Massimo Romano, della suo impegno nella prevenzione cardiovascolare e della sua grande umanità. Infatti, Massimo ha avuto sempre a cuore l’argomento della prevenzione, per poter intervenire tempestivamente e risolvere, o contenere, il problema.

Ho avuto il privilegio di lavorare con lui come segretaria circa venti anni fa. Da subito ho capito che era una persona speciale e soprattutto un grande medico. Ho apprezzato, oltre alla professionalità confermata dai pazienti, l’estrema umanita’ ed empatia che lo hanno sempre contraddistinto.

Arianna

Cardiologo competente

Bisnonna di quattro nipoti grazie a un cardiologo competente

Mi chiamo Ada, sono una bisnonna di ben 4 pronipoti e se ho ancora la gioia di poterli vedere crescere la devo al mio “angelo custode,” ossia il dott. Massimo Romano, un cardiologo competente e umano.

Massimo è un cardiologo competente  è professionale e, soprattutto, è umano. Quando fa una diagnosi non sbaglia mai, infatti mi ha salvato la vita prendendomi “per i capelli”.

L’incontro con Massimo Romano è stato del tutto casuale: ero per strada e mi sono sentita male, in quel momento il dottore passava in macchina per andare allo studio e mi ha vista. Ha subito capito che non mi sentivo bene e ha tempestivamente fatto manovra per venire a soccorermi. Dopo avermi visitata mi ha fatto subito ricoverare.

Durante l’intervento mi hanno inserito degli stent e lui ha dimostrato la sua grande umanità. Infatti, non mi ha mai lasciata sola ed è venuto in camera operatoria per assistere  all’intervento e sincerarsi che  tutto andasse bene.

Oggi purtroppo è difficile trovare cadiologi competententi eumani allo stesso tempo che sappiano ascoltare e “accogliere” il paziente.

Per nulla al mondo lo cambierei con un altro cardiologo.

Ada Vescia